Grecia – Parga e l’Epiro

Parga e la sua costa è una delle mie ultime scoperte più belle !

Se, come me, amate i luoghi un po’ più insoliti e gli itinerari fuori dai circuiti classici, che si discostano in questo caso dalle classiche isole greche che siamo abituati a conoscere, la costa greca dell’Epiro fa proprio per voi!

Parga, dove sono stata due anni fa, è una localitù balneare bellissima , situata esattamente di fronte all’isola di Corfù , a circa 50 km da Igoumenitsa , uno dei porti principali della Grecia dove nel periodo estivo vi sono almeno una decina di collegamenti giornalieri da/per diversi porti italiani del nord e del sud Italia.

La traversata in traghetto da Ancona da me effettuata, la ricordo parecchio lunga,(circa 16-17 ore)… ma il traguardo ne vale davvero la pena.

Parga è una cittadina tipicamente greca: il suo centro storico è costruito ad anfiteatro su un mare celeste e trasparente e costituito da tante costruzioni colorate che si adagiano su stradine di ciottoli che ti portano tutte in alto al Castello Veneziano che domina il paese e da dove il panorama sottostante è a dire poco fantastico!

Di sera è possibile cenare in una delle tante taverne con musica dal vivo sviluppate nella via principale lungo la spiaggia e nella città vecchia, oppure in ottimi ristoranti a base di pesce e cucina greca . Innumerevoli negozi eleganti, di souvenir e di vario genere colorano il contesto già pazzesco solo per le tonalità del mare.

A pranzo invece, soprattutto per uno spuntino veloce , ci si può togliere la fame con un buonissimo “gyros” che praticamente si trova ovunque…o per una veloce moussaka  (tipica lasagna greca a base di melanzane e carne tritata) abbinata ad una freschissima insalata greca.

E durante il giorno che si fa?!

Mare, spiagge.. e ancora mare!

La piu bella spiaggia in assoluto secondo il mio parere e’ la spiaggia di Sarakhiniko che si trova a circa 20 minuti di auto da Parga… un angolo di paradiso dal mare turchese, spiaggia bianca e principalmente attrezzata , dove ombrelloni e lettini sono gratuiti purchè si usufruisca di una consumazione, caratteristica da non sottovalutare, comune in tantissime spiagge greche.

Nonostante la spiaggia non sia grandissima, difficilmente è troppo affollata anche in mesi di altissima stagione come agosto e questo la rende ancora più meravigliosa ai miei occhi!

Altre spiagge degne di nota sono la Valtos Beach, grande spiaggia situata alla fine del centro abitato di Parga, e la spiaggia di Lychnos, distesa enorme di di sabbia a sassolini , immersa nel “verde” a 360°, infatti le le verdissime colline ai lati e l’enorme pineta alle spalle, rispecchiano il loro verde nell’acqua turchese. Indispensabili per l’accesso in acqua le scarpette di gomma se si decide di fare giornata a Lychnos…

Per finire parlando di spiagge, ricordando che la regione greca dell’Epiro inizia a 30 km dal confine meridionale dell’Albania , nel caso in cui venisse voglia di varcare il confine, vi posso garantire che Pulebardha Beach e la Laguna di Ksamil in Albania , valgono assolutamente la pena di essere viste almeno una volta!

La regione dell’Epiro offre inoltre tante altre esperienze; suggerisco assolutamente la visita della sorgente del Fiume Acheronte (il Fiume dove Caronte, nella Divina Commedia di Dante, traghettava le anime dei morti)

Qui, in un contesto naturalistico di rara bellezza , ho fatto un divertentissimo percorso di rafting, ma è possibile fare giri a cavallo a bordo fiume oppure più semplici escursioni in canoa. Inoltre in alcuni tratti è possibile risalire il fiume alternando un’emozionate passeggiata all’interno delle sue acque ad alcune brevi nuotate, nei punti di attraversamento dove non si tocca.

Si vivono giornate emozionanti sull’Acheron River!!!!

Per gli amanti della storia, molto interessante è l’escursione di una intera giornata alla visita delle Meteore, sei antichi monasteri sospesi su colonne di roccia enormi, presso la piccola città di Kalambaka.

Le Meteore, letteralmente in greco “in mezzo all’aria”, sono una delle mete turistiche più famose di tutta la Grecia, considerate patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.

Una delle mie giornate indimenticabili rimane pero’ quella dedicata all’escursione in barca alle isole di Paxos e Antipaxos..Noi siamo stati sul gozzo/barca Marco Polo , che tiene al massimo 30 persone ed è quindi un’esperienza piuttosto “intima” rispetto ai veri e propri traghetti da 70-100 persone.

Ricordo ancora il capitano Vasilis, uomo sagace, divertente e di un umorismo accattivante!

Il colore dell’acqua di Paxos e Antipaxos è di un blu intenso, difficile da descrivere per quanto la tonalità è particolare. Uno dei punti mare più belli che io abbia mai visto..

Oltre alla splendida giornata in barca a suon di musica e qualche bicchiere di vino, si possono scoprire spiagge stupende e visitare Gaios (capoluogo di Paxos), ricca di negozietti e ristoranti!

Perchè fare una vacanza di questo tipo?

Perchè si tratta di una vacanza spensierata…alla mano…per i più curiosi… per chi ama la natura…l’arte…la storia…i colori..le nuove esperienze… ed il mare a 360 gradi! Ma tutto insieme!

Monica

2020-06-26T19:49:44+00:00

Leave A Comment

Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo ad essere aggiornato sulle nostre ultime vantaggiose proposte di viaggio. Compila il form sottostante!

Cliccando su "ISCRIVITI" accetti di ricevere la nostra newsletter (
Leggi l'informativa completa
)


Accetto B


Accetto

close-link