Valerio & Giorgia

si sposano il 28/09/2019
destinazione: Perù & Bolivia
Entra nella Lista Nozze

Un po’ di noi

Luna di Miele

LIMA

Oggi Lima è una meta straordinaria, nonché una tappa quasi obbligata, per quanti si avventurano in Perù alla ricerca delle origini preispaniche di questo paese. Un crogiolo di razze, culture, odori e stili di vita differenti accoglie i turisti che vi mettono piede un po’ disorientati dalle dimensioni esagerate della città. Nessuna paura, sarà proprio questo a lasciarvi incantati!


LINEE DI NASCA

In mezzo al deserto costiero, nelle Pampas di Junama, si trovano enormi figure di animali, uccelli e divinità, chiamate le Linee di Nasca. Sono l’eredità principale della cultura Nasca, che si sviluppò tra il 100 a.C. e il 600 d.C. Fin dalla loro scoperta nel 1927, sono state avanzate molte teorie. María Reiche, la studiosa tedesca che dedicò la sua vita allo studio delle Linee, ipotizzò che esse fossero un calendario astronomico le cui figure segnavano i diversi cicli solari. Fu la Reiche che scoprì l’antica pratica di tracciare dei solchi sul suolo duro e secco del deserto, che venivano poi ricoperti con le pietre estratte in zone lontane. Il modo migliore per osservare il tracciato è sorvolando le vaste pampas in uno dei piccoli aerei che partono dall’aerodromo di Nasca.


AREQUIPA

Arequipa, con i suoi oltre 900.000 abitanti, è la seconda città più popolosa del Perù. Conosciuta come “La Ciudàd Blanca” per il colore della pietra con la quale sono stati costruiti tutti gli edifici principali del suo centro storico (dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2.000), fu fondata dagli Spagnoli nel 1540. La città sorge ai piedi del grande vulcano El Misti, ed è il punto di partenza ideale per una escursione nel Canyon del Colca o nella valle dei vulcani; ma il motivo principale per una sosta è dato dal suo spettacolare centro storico, con palazzi e chiese coloniali di superba bellezza, dove trionfa lo stile barocco andino, fusione unica fra i canoni estetici europei e l’oscura e sanguigna sensibilità andina. Su tutti, svettano la cappella affrescata della chiesa dei gesuiti e il Monastero di santa Caterina, suggestiva città monastica dentro la città.


LAGO TITICACA

Il lago Titicaca è il più alto lago navigabile del mondo, con un’area totale di 8559 km2.

In questo luogo si conservano la flora e la fauna silvestri e si mantengono vive le tradizioni culturali delle popolazioni che risiedono nella zona. La notevole biodiversità del lago comprende specie importanti, come l’endemico tuffatore del Titicaca (Rollandia microptera), simbolo della tutela del territorio, e il kelli (Telmatobius culeus) o rana gigante del Titicaca.

Le comunità che risiedono sulle isole di questa estesa laguna offrono varie attività di turismo pratiche, un’ottima opportunità per calarsi nella cultura locale.


VALLE SACRA DEGLI INCAS

Integrata dai villaggi di Pisaq, Yucay, Urubamba e Ollantaytambo, tra i più visitati, la Valle Sacra è uno dei circuiti turistici più affascianti del Cusco, incorniciata da alte montagne ammantate dal verde delle coltivazioni, punteggiate da borghi pittoreschi e attravesate da un fiume che incanta per la sua bellezza.
La valle è considerata il principale centro di produzione agricola dell’Impero inca, dove si coltiva il miglior mais peruviano. Offre inoltre innumerevoli siti archeologici, realizzati in epoca inca con tradizioni che sono sopravvissute fino ad oggi.
Gli incantevoli villaggi, trasformati con l’arrivo degli spagnoli, mostrano ancora la loro maestosità nell’architettura, nell’arte e nella cultura vivace che li caratterizza: Písac e la sua fiera artigianale, Urubamba e il suo carattere cosmopolita, Ollantaytambo e la sua imponente fortezza e Moray con le sue accecanti forme circolari concentriche.


MACHU PICCHU

Una delle attrazioni principali di tutto il Sud America, Machu Picchu, che significa in Quechua la “vecchia montagna”, sorge a oltre 2mila metri sul livello del mare, incastonata in un anfiteatro naturale nel cuore delle Ande. Tante le ipotesi che cercano di spiegare lo scopo per il quale venne edificato il complesso, c’è chi lo vede come una città amministrativo-religiosa chi invece sostiene che fosse un sito dedicato alle Vergini del Sole e ancora si ipotizza che si trattasse di una residenza estiva dell’imperatore Pachacuti. Misteri a parte, quel che è certo è che il luogo è una preziosa testimonianza dell’operosità e della saggezza di questa grande civiltà che, avvalendosi solo di grandi blocchi di pietra, è riuscita a sfidare la natura costruendo meravigliosi palazzi, strade, templi cerimoniali, scalinate e canali d’acqua che oggi si raccontano agli occhi del visitatore desideroso di ammirare da vicino i resti di quest’antica città perduta. 


CUSCO

Seducente, impressionante e naturale, la sua storia vive lungo le strade, le piazze, le valli e i villaggi. La città di Cusco è uno straordinario esempio dell’alta ingegneria inca che fu capace di dominare la pietra come a Choquequirao, Sacsayhuamán, Qenko, Tambomachay, Ollantaytambo e Machu Picchu (il gioiello inca costruito dalla sapienza degli antichi peruviani in un sistema ecologico).
Panorami che tolgono il fiato e paesaggi come la Valle Sacra, con terrazzamenti che vestono le montagne e pittoreschi villaggi dove il passato fa parte del presente. Cusco è realmente l’ombelico del mondo.


FORESTA AMAZZONICA

Non tutti sono a conoscenza del fatto che il 60% del territorio peruviano è costituito da foresta amazzonica, un mare verde che riempie le vallate che scendono digradando ad oriente della catena Andina. Una regione “poco popolata”, ma dove le popolazioni indigene, in Perù come in Brasile o in Bolivia, difendono strenuamente le loro terre contro lo sfruttamento intensivo, di molte multinazionali, per produrre ed esportare petrolio, legname, rame e gas. Uno sfruttamento che mette a repentaglio non solo la bio-diversità dell’Amazzonia, ma la vita stessa di chi ci vive ed è minacciato dalle espulsioni coatte e dall’avvelenamento delle acque e dei terreni.


BOLIVIA – LA PAZ

Situata a 3.670 metri sul livello del mare, La Paz è indubbiamente una delle città più alte del mondo. Capitale amministrativa della Bolivia, sorge nella gola di un canyon naturale che regala un panorama mozzafiato. Una veduta aerea restituisce uno scenario variegato, un colorato mosaico di abitazioni in mattoni rossi intervallate da grattacieli vertiginosi. A troneggiare sulla città è l’imponente Cordillera Real, ricoperta dai ghiacciai.

Le rovine di Tiahuanaco sono uno splendido sito archeologico a pochi chilometri da La Paz, ad una altitudine di 3810 metri. Tiahuanaco è considerata l’antica capitale della civiltà pre-Inca. Datate oltre 2000 anni fà, queste rovine sono piene di fascino e di mistero e sono ricche di strutture, più o meno massicce, lavorate con tecnologie estremamente avanzate.Purtroppo il 90% del sito è stato depredato e distrutto dal popolo invasore che, in epoca recente, non solo ha rimosso tutti i metalli preziosi, ma ha addirittura utilizzato le antiche pietre per costruire la chiesa nella moderna Tiahuanaco, la massiciata ferroviaria ed altri edifici a La Paz.


SALAR DE UYUNI

Sotto la volta del cielo dell’altopiano boliviano, a più di 3600 metri di altitudine, si trova il Salar de Uyuni, la distesa salata più grande del mondo. Questa lavagna espansa di sogni al litio ricopre un’area di 12.000 chilometri quadrati e offre ai viaggiatori avventure dell’altro mondo, proprio qui, su questo nostro piccolo pianeta blu.

Schiaffata al centro di tutto, si trova la Isla Incahuasi punteggiata di cactus: un’isola verde che offre un panorama a 360 gradi. Con una camminata di trenta minuti si raggiunge la cima e si può ammirare il panorama a tutto tondo.


Cerimonia & Ricevimento

Valerio e Giorgia vi aspettano

SABATO 28 SETTEMBRE 2019

alle ore 16.00

presso l’Abbazia di Nonantola

 

I festeggiamenti proseguiranno presso

VILLA AGGAZZOTTI

Via Castelnuovo 29 – Colombaro di Formigine (MO)

 

2019-06-01T18:20:53+00:00
Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo ad essere aggiornato sulle nostre ultime vantaggiose proposte di viaggio. Compila il form sottostante!

Cliccando su "ISCRIVITI" accetti di ricevere la nostra newsletter (
Leggi l'informativa completa
)


Accetto B


Accetto

close-link